Webnews sul mondo dell’innovazione e della tecnologia 14 Aprile 2015

Cyber-crime costa 400 mln dlr ad aziende
Ansa
Lo scorso anno le aziende hanno subito la compromissione di 700 milioni di dati in seguito ad attacchi informatici, con una stima di perdite pari a 400 milioni di dollari. Sono “vecchie” e ben note minacce come il phishing e il cyber-spionaggio dalle quali le aziende dovrebbero difendersi. A scattare la fotografia è il Data Breach Investigations Report (DBIR) 2015 di Verizon, che ha analizzato 80mila incidenti di sicurezza in 70 organizzazioni di 61 Paesi nel mondo, Italia compresa.
Sviluppatori, chi fa cosa
Punto Informatico

Stack Overflow ha pubblicato la nuova edizione della sua ricerca annuale focalizzata sui programmatori e i linguaggi di programmazione, un mondo apparentemente “sessista” – almeno per il momento – e in cui i linguaggi Web conquistano una popolarità sempre crescente. Da un questionario di 45 domande, compilato da oltre 26mila coder in 157 diversi paesi, Stack Overflow ha scoperto che la schiacciante maggioranza di sviluppatori è di sesso maschile (92,1 per cento), ha una media di 29 anni mentre è, per la maggioranza (53 per cento) nella fascia di età dei ventenni.

Apple Watch: gli utenti lo vogliono nero e Sport
Web News

Le prime ore di Apple Watch sul mercato sono state un successo: parola di Tim Cook. Le uniche evidenze sono state l’afflusso agli Apple Store dedicati, nonché l’allungamento dei tempi sulle prossime consegne (previste tra 4-6 settimane), ma da Cupertino non sono giunte ulteriori informazioni ufficiali circa la natura delle richieste ricevute. Alcune stime Slice Intelligence, però, consentono di capire più a fondo cosa sia successo durante le ore dell’esordio (…)

Diagnosi digitale, smartphone e ologrammi rivelano i tumori
La Stampa

Smartphone e ologrammi rivelano i tumori e potrebbero essere utilizzati per la diagnosi molecolare di queste ed altre malattie. È anche la strada per rendere più accessibile la diagnosi precoce, anche nelle aree prive dei mezzi per garantirla. Descritta sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas) , la tecnica è stata sviluppata dai ricercatori americani del Massachusetts General Hospital, guidati da Ralph Weissleder.

Fenomenologia dell’utente di Periscope
Il Sole 24 Ore

Centinaia di migliaia di download, star in visibilio e colossi che duellano per fare breccia nel cuore del pubblico. La nuova moda dell’hi-tech si chiama live streaming e ha i suoi alfieri in app come Periscope, Streamago Social e Meerkat (ma ci sono anche Stre.am, Tarsii, Kik…) che permettono di inviare in diretta ciò che viene ripreso dalla fotocamera di smartphone, tablet e computer. Non ci sono filtri: basta avviare l’applicazione e il filmato va in Rete, l’unica cosa che si può fare è fermarlo.

Google: arriva il filtro anti-spoiler per serie tv, film e libri
Leonardo.it

Sui social network è sempre più diffuso il fenomeno degli “spoiler”, ovvero quando alcuni utenti di Facebook o Twitter anticipano informazioni o accadimenti nodali di una serie televisiva, un film, un libro o un videogioco. Per evitare questo spiacevole inconveniente, Google è al lavoro su un filtro anti-spoiler. Big G ha infatti registrato un brevetto presso lo US Patent and Trademark Office per un sistema e metodo per processare i contenuti di spoiler. Il filtro dovrebbe dunque individuare gli spoiler su set tv, libri e film e cancellarli dai feed dei social network degli utenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...