Webnews sul mondo dell’innovazione e della tecnologia 06 Maggio 2015

Web e privacy, dal 2 giugno nuove regole per i cookie
Il Sole 24 Ore
Un italiano su tre non legge le normative sulla privacy quando utilizza un servizio online, ritenendole troppo lunghe e complicate. Eppure, quello che esce dall’indagine Doxa Marketing Advice, svolta su un campione di 800 persone e commissionata dalle associazioni di categoria, è il ritratto di un cyberpopolo, quello italiano, sensibile al tema della privacy e più che sufficientemente attento.
Apple vuole il tuo DNA per la ricerca
Webnews

Chi ricorda quel che fu 23andMe, ben sa di cosa si sta parlando. E subito arriva quindi alla domanda finale: sarebbe cosa sicura affidare il proprio DNA ad una multinazionale? Perché questo è quel che Apple sembra possa aver intenzione di fare: raccogliere il DNA degli utenti per metterlo a disposizione della ricerca scientifica. Quella che al momento è mera ipotesi, apre orizzonti tanto suggestivi quanto pericolosi, andando a solleticare entusiasmi e paure ancestrali di fronte alla raccolta globalizzata di quello che è il codice sorgente dell’umanità.

Imprese, il lavoro 2.0 approda in Parlamento
La Stampa

Rialzarsi dopo il terremoto grazie al web. Mettere in rete le mamme italiane per offrire le loro professionalità a distanza. Unire i migliori artigiani per esportare il made in Italy. O abbandonare il posto fisso per realizzare la propria passione online. Sono le storie dei tanti wwworkers: artigiani, commercianti, professionisti, piccoli imprenditori e contadini digitali che si ritroveranno a Roma giovedì prossimo, nella sala Aldo Moro della Camera dei Deputati, per la seconda edizione del Wwworkers Camp, il meeting dei lavoratori italiani della rete.

App Android ‘free’ connesse silenziosamente a migliaia siti
Ansa

Duemila app Android gratuite, tra quelle più gettonate del Google Play Store, si connettono passivamente ad un totale di 250 mila siti per scaricare le pubblicità, ma anche per condividere dati di navigazione, all’insaputa degli utenti. E’ quanto rivelano i ricercatori di Eurecom che hanno condiviso i dati del MIT Technology Review. Ci sarebbe un’app in particolare, Music Volume EQ, che si collega passivamente a ben 2.000 siti pur non avendo necessità di connessioni esterne per funzionare.

Così Google ci fa sentire più intelligenti
Wired

Adesso si spiegano molte cose. I motori di ricerca fanno credere alle persone di essere più intelligenti di quello che in realtà sono. Questo secondo gli psicologici di Yale, che hanno condotto alcuni esperimenti: i partecipanti che si erano informati su internet in merito a un argomento, erano convinti di conoscerlo molto meglio di chi aveva invece appreso nozioni attraverso la lettura di un libro o una chiacchierata con un tutor.

Exodus entra nel fortino di Fortinet contro le minacce zero-day
IctBusiness

L’unione fa la forza, dice il proverbio. Ecco perché i FortiGuard Labs di Fortinet hanno deciso di farsi affiancare da Exodus Intelligence, realtà costituita da un team di ricercatori di sicurezza dedicati a fornire informazioni esclusive sulle minacce zero-day emergenti sul Web. L’obiettivo, ovviamente, è aumentare i livelli di protezione di infrastrutture e reti, in particolare contro gli ultimi pericoli partoriti dalle menti degli hacker.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...