Webnews sul mondo dell’innovazione e della tecnologia 16 Giugno 2015

Ue, primo ok su regolamento privacy
Ansa
Ok dei ministri della Giustizia Ue, riuniti in Consiglio a Lussemburgo, all’approccio generale alla proposta della Commissione europea sul regolamento della protezione dei dati. Permette l’apertura dei negoziati col Parlamento, che prenderanno il via dal 23 giugno, per arrivare alla sua adozione. “Questo accordo rappresenta un grande passo avanti – dice il commissario alla Giustizia Vera Jurova – ci avvicina all’obiettivo finale della riforma sulla protezione dati già quest’anno”.
Processo civile telematico: “Per le nuove regole si coinvolgano l’Avvocatura e l’Agid”
Cor.Com

In occasione della recentissima inaugurazione a Firenze del Palazzo di Giustizia, intitolato a Piero Calamandrei, il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha avuto modo non solo di evidenziare che l’introduzione del processo civile telematico comporta la necessaria innovazione delle regole processuali “all’insegna della chiarezza e semplicità”, ma anche della necessità del cambiamento.

Crescita esponenziale della pubblicità video: esplode sul mobile (INFOGRAFICA)
Primaonline

La pubblicità video sta crescendo a dismisura sul mobile, più di qualsiasi altro formato di pubblicità digitale negli Stati Uniti. A dichiararlo è il rapporto ‘US Mobile Video Adversiting 2015: Video Viewing Goes Mobile, but Advertisers Aren’t Going All In (Yet)‘ di eMarketer, che sostiene che il picco massimo di visualizzazioni di video pubblicitari si avrà nel 2019. Mentre, entro la fine del 2015, si otterrà un ricavo pari a 2, 62 miliardi di dollari.

Banda larga, un tweet targato governo riapre la polemica
Repubblica

La battaglia sul futuro della banda larga infuria: da un lato il piano Telecom con un progetto misto fibra-rame, dall’altro il governo che, invece di mantenere la neutralità, spinge perché Metroweb porti la fibra ottica in tutte le case degli italiani. Per il momento la strada dell’ex monopolista delle tlc sembra allontanarsi da quella auspicata dall’esecutivo, ma i paletti messi da Telecom Italia sono rigidi: (..)

Uber, il vero rivale è in Cina
Datamanager

Xiaoju Kuaizhi ha raggiunto fondi per 1,5 miliardi di dollari e si appresta a spaventare Uber. La compagnia è nata per offrire agli utenti cinesi un’alternativa ai viaggi in taxi, cavalcando proprio il successo di Uber nel resto del mondo. La differenza tra l’app statunitense e quella cinese è che dietro la seconda ci sono nomi come l’Alibaba Group e Tencent, le cui holding alimentano il servizio che già detiene la più ampia fetta di tassisti privati lungo tutto il paese.

Otto sogni (e 2 bisogni) in attesa dell’E3
Il Sole 24 Ore

Electronic Entertainment Expo, per gli amici E3. La fiera del videogioco più grande del mondo inizia ufficialmente lunedì con le presentazioni di Microsoft e Sony ma sappiamo già molto. Per esempio, ci saranno i caschetti per la realtà virtuale, tanti caschetti; i remake dei giochi tripla A, i reboot, il mondo dei professionisti del gioco per pc, gli indipendenti, insomma ci sarà tutta l’industria del videogame.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...