Webnews sul mondo dell’innovazione e della tecnologia 20 Luglio 2015

Da Apple a General Electric, i big della tecnologia guardano all’Iran
La Stampa
Da Apple a General Electric, da Peugeot a Boeing, ma anche aziende di quasi tutti i Paesi del mondo, Italia compresa, guardano all’Iran come nuova terra di conquista. Con l’accordo sul nucleare raggiunto in settimana si riaprono le porte di un grande mercato da oltre 75 milioni di consumatori, in molti casi rimasto indietro, per esempio nell’innovazione tecnologica.
Gli interventi chirurgici si fanno in 3D con Kiwie RealVision
IctBusiness

Le soluzioni per la visione di contenuti in 3D fanno affidamento, tranne rare eccezioni, ai classici occhialini. Oppure, nei casi più avanzati, ai visori. Probabilmente è capitato a molti di vedere un film in tre dimensioni al cinema e, al termine della proiezione, accusare bruciore agli occhi o mal di testa.

Boom del mobile broadband: le sim dati volano a 45 milioni
Cor.Com

Continua la crescita del broadband fisso. Lo rileva l’Osservatorio Agcom sulle comunicazioni secondo cui la crescita degli accessi su base annua è stata di 410mila unità (+180mila da dicembre 2014). Si riducono gli accessi che utilizzano tecnologie xDSL (-190 mila) e crescono (circa 590 mila) le linee con altre tecnologie, che raggiungono 1,50 milioni mentre le linee broadband con una velocità superiore ai 10 Mbit/ sono il 22,5% del totale.

L’ombra del caso Hacking team dietro la morte di una spia sudcoreana
La Repubblica

Il sangue di una spia sudcoreana cala sul caso Hacking Team. Uno 007 che lavorava per il governo della Sud Corea è stato trovato morto nella sua macchina, in una strada di Yongin City, a sud di Seul. “Apparente suicidio”, l’hanno definito gli agenti di polizia che sono intervenuti sul posto.

Il mondo Disney tra segreti ed effetti speciali: tecnologia al servizio dell’immaginazione
La Repubblica

ARCHITETTI, registi, grafici, designer, esperti di effetti speciali e di manipolazioni dell’immagine, ingegneri del suono: sono solo alcune delle figure professionali impiegate dalla Walt Disney Imagineering per costruire le attrazioni che riempiono i 5 parchi divertimenti più famosi del mondo.

Diritto all’oblio: il 95 per cento delle richieste a Google arriva da comuni cittadini
La Stampa

A ricorrere al diritto all’oblio, con cui la Corte di Giustizia Ue ha garantito il diritto a vedere cancellati sui motori di ricerca i link a notizie su una persona ritenute «inadeguate o non più pertinenti», sono quasi solo i comuni cittadini. Stando ai dati scovati dal Guardian, e mai resi noti da Big G, meno del 5% delle richieste è su informazioni riguardanti crimini, politica e figure pubbliche. Questi, invece, sono gli unici casi apparsi sui media.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...