Webnews sul mondo dell’innovazione e della tecnologia 20 Ottobre 2015

Ambienti digitali per l’apprendimento, pronti 140 milioni
Scuola24 (Il Sole 24 Ore)
Centoquaranta milioni per dotare le scuole di ambienti digitali per l’apprendimento. Questo lo stanziamento previsto dal nuovo avviso pubblicato nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (Pon) 2014-2020. Questo avviso è uno dei tasselli del piano complessivo di investimenti che faremo sulla scuola digitale e che presenteremo la prossima settimana al Miur.
Fischio di inizio nel Mobile Payment NFC: chi vincerà la partita?
Agenda digitale

Gli ultimi mesi sono stati contraddistinti da un grandissimo fermento nel mondo del Mobile Payment, in particolare per i pagamenti in prossimità. Soprattutto a livello internazionale si è assistito a un interessante botta e risposta tra i grandi player del mercato – Apple, Google, Samsung, Microsoft – che ha confermato che ora in questo mercato non manca davvero più nessuno! Tre filiere a confronto – Sim-based, device-based e cloud-based – che hanno caratteristiche e peculiarità diverse e che aprono a una sfida interessante che si giocherà su tempestività, efficacia comunicativa e user experience

Safe Harbour, arrivano le sanzioni
Cor.Com

Ultimatum dei Garanti della Privacy: incorreranno in sanzioni le aziende Usa che continueranno a importare, da fine gennaio 2016, dati europei secondo le regole del Safe Harbour. A meno che entro quella data non venga rinegoziato un nuovo accordo. Lo hanno stabiliti le authority europee della Privacy riunite nell’Article 29 Working Party.

Due gol contro gli hacker: Flash ha la patch, addio Dridex
IctBusiness

Sicurezza due, cybercriminali zero. Da poche ore Adobe ha rilasciato un aggiornamento per coprire l’ultima vulnerabilità di Flash, salita agli onori delle cronache la scorsa settimana. Il vendor, con il passaggio alla versione 19.0.0.226, ha messo così al riparo gli utenti dalle possibili incursioni di pirati informatici e ha chiuso l’ennesimo bug del proprio software per le animazioni grafiche.

#DIGEat2015, Lisi: non basta modernizzazione di facciata, sul digitale serve azione profonda
Tech Economy

L’innovazione digitale per essere attuata realmente ha bisogno di interventi governativi concreti, investimenti economici, una normativa più snella e molto know how, non di soli slogan. Questa è una delle istanze più forti emerse nel corso del DIG.Eat 2015, evento annuale di ANORC sulla digitalizzazione tenutosi lo scorso 14 ottobre a Roma, ma non è certamente l’unica.

Startup innovative, in due mesi 500 “neonate” e 2000 soci in più
Economyup

Al 30 settembre erano 4.704 quelle iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese, in aumento di 456 unità su fine giugno. Dipendenti cresciuti di un centinaio: in tutto sono quasi 5000. I soci sono 18.677. Solo il 13% è “rosa”, il 2% è straniera. Trento N.1 per numero di startup in rapporto alle società di capitali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...